ELENCO PROGRAMMI OPERATIVI E CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE
#BarometrodellaMeritocrazia

Non si può gestire ciò che non si può misurare e
non si può misurare ciò che non si può descrivere
(Kaplan e Norton)

 
 
Uno strumento per misurare il merito

Nel nostro Paese c’è bisogno di merito in tutti gli ambiti della vita sociale ed economica. Il Forum della Meritocrazia (FdM) ne è fermamente convinto e, ritenendo che ciò contribuisca ad aumentare la competitività, la ricchezza e la “giustizia” sociale, da tempo si impegna in tal senso con una serie di iniziative sul campo rivolte ai membri della business community, ai rappresentanti della PA e ai giovani.

La generale arretratezza dell’Italia rispetto a principali competitor sul fronte del merito si basa su percezioni raramente documentate e, comunque, non trova riscontro in misurazioni oggettive. Mentre quotidianamente leggiamo sui media notizie sui più disparati indicatori finanziari con le relative classifiche internazionali, sul merito i dati scarseggiano e si basano prevalentemente su indagini di opinione.    
Per queste ragioni, il FdM ha riunito un pool di esperti e ricercatori con l’obiettivo di mettere a punto uno strumento in grado di misurare “lo stato” del merito nel nostro paese. Punto di partenza la ricognizione e la disamina delle diverse componenti del merito (dalle pari opportunità a alla mobilità sociale); un’operazione impegnativa e sfidante che ha impegnato i membri del gruppo di lavoro per diversi mesi. In questa fase ci si è interrogati sulle principali componenti del merito e sui rispettivi impatti sulla vita di imprese e lavoratori.
Successivamente si è passati all’individuazione di un set di indicatori, tratti da statistiche internazionali (OCSE, Eurostat) in grado di fornire una misura quantitativa e oggettiva dei vari fenomeni in esame. Su questo fronte si è scelto di selezionare rigorosamente le fonti a disposizione, opzionando quelle con maggiori garanzie di affidabilità, periodicità di aggiornamento dei dati e possibilità di comparazione internazionale.

Gli indicatori, opportunamente aggregati e pesati, grazie ad uno specifico algoritmo, permettono di arrivare ad una misura di sintesi, aggiornabile annualmente, dello stato del merito nel nostro Paese e, cosa ancora più importante, di effettuare un benchmark internazionale, così come di individuare le aree di miglioramento sulle quali investire. Lo strumento è attualmente in fase di test, la presentazione è prevista entro la fine del 2014.
L’auspicio è che anche grazie a questo “strumento”, il merito possa essere inserito come elemento  prioritario per misurare lo sviluppo e la competitività del Paese e così “guadagnare” posizioni tra le priorità dell’agenda dei decisori politici ed economici, oltre che nella pubblica opinione.



Giorgio Neglia
Consigliere  FdM
Coordinatore del Progetto

MEDIA PARTNERSHIP
Forum della Meritocrazia
© 2013 All Rights Reserved
P.IVA 07897100967
PER INFORMAZIONI SCRIVERE A:
Seguici su:
Devi accettare il trattamento sulla privacy per inviare la richiesta
PRIVACY  -   NOTE LEGALI  -   Sito web e progetto creato da etinet.it