Videoconferenza Assolombarda Meritocrazia nei rapporti di lavoro
Capitale Umano: saperlo riconoscere. Saperlo gestire. Poterlo valorizzare.

Il capitale dell’impresa è sempre più umano e il riconoscimento del merito è determinante per attrarre e far emergere il talento delle persone. L’Italia è in fondo alla classifica europea della meritocrazia e la carenza di pratiche meritocratiche nelle imprese e nelle organizzazioni pubbliche rischia di comprometterne la competitività e lo sviluppo, costringendo giovani di talento ad emigrare. Il Forum della Meritocrazia ha avviato con la confederazione dei dirigenti CIDA e Assolombarda un progetto ambizioso, che parte da un’indagine realizzata da AstraRicerche in marzo-aprile 2020, sulla percezione dei manager del privato e pubblico sulle modalità con cui sono assegnati gli obiettivi e riconosciuti i risultati conseguiti (MBO). Indagine arricchita da uno studio Mercer Italia sull’applicazione dell’MBO nelle PMI.

 

Ai saluti istituzionali e alla presentazione dei risultati delle indagini farà seguito una Tavola Rotonda moderata dalla giornalista del Corriere della Sera Rita Querzé e alla quale parteciperanno:

Pierangelo Albini – Direttore Area Lavoro e Welfare Confindustria;

Giovanni Bocchieri – Direttore Programma del Presidente Regione Lombardia;

Romolo De Camillis – Direttore Generale Ministero del Lavoro;

Mario Mantovani – Presidente CIDA;

Francesco Seghezzi – Presidente della Fondazione Adapt.

 

La meritocrazia rappresenta una fra le principali chiavi di successo del sistema Paese, delle imprese, delle organizzazioni pubbliche; un appuntamento del Paese al quale non mancare.

 

Vi aspettiamo numerosi online!

Iscriviti!

Che cos’è il Forum della Meritocrazia

È un'associazione no-profit fondata nel 2011, che ha l'ambizione di rendere l'Italia una comunità meritocratica in cui i valori del merito, distinguibili nell'eguaglianza delle opportunità e nel riconoscimento dei meriti individuali, siano pienamente condivisi e praticati.

Scopri di più su di noi

Se vuoi, tu puoi fare la differenza.